Il cloud computing: un impatto misurabile

Notizia del 05.06.2017

Quando si tratta di tecnologie emergenti, si può dire con certezza che il Cloud computing ha occupato un posto di rilevanza nel panorama industriale. Fino ad oggi è stato utilizzato in gran parte per accelerare e ridurre i costi dei processi esistenti, ma racchiude in sé un potenziale infinito, che già permette a molte aziende di ottenere dei risparmi considerevoli e duraturi nel tempo.

A partire dalla necessità di un'infrastruttura IT flessibile e dall'esigenza di analizzare quantità enormi di dati, il Cloud computing ha avuto e avrà un impatto notevole sul nostro modo di operare, con la garanzia di un vantaggio competitivo. Infatti ora i clienti riescono ad avere accesso istantaneo e mobile a un numero di servizi in costante crescita, ottenendo un'assistenza personalizzata quotidiana. Dal canto loro le aziende riducono i costi di servizio e guadagnano tempo prezioso per aumentare l'efficienza produttiva e operativa. Il tempo in cui si pensava a soluzioni complesse e costose è finito, il contesto attuale rende necessario semplificare ogni attività sfruttando le nuove tecnologie, che offrono la possibilità di gestire e controllare il rischio, riducendolo drasticamente.

Chi offre un servizio di Cloud computing sa perfettamente quanto sia importante facilitare la sua integrazione con l'ERP già in uso, per questo motivo un'implementazione semplice e rapida è d'obbligo e contraddistingue la natura del prodotto grazie a template che aiutano ad ottimizzare l'efficienza nelle attività più condivise; ad un set di connettori che garantisce flessibilità per un numero illimitato di app Cloud e on-premise e a requisiti di sicurezza dei dati conformi alle normative di settore.

Ma il Cloud non è solo una prerogativa delle multinazionali, anzi. Come afferma Marco Argenti, vicepresidente Mobile & IoT di Amazon Web Services: "Un servizio di questo tipo è l'ideale anche per startup o pmi che, in questo modo, possono crescere mantenendo contenuti i costi, gestire particolari picchi senza dover affrontare nuovi investimenti ed essere molto agevolate in caso di espansione all'estero".



Torna alla pagina precedente