Cosa implica l'automazione industriale per le imprese

Notizia del 18.10.2017

Prima di affrontare la questione “automazione industriale”, le imprese devono identificare i singoli processi, valutare i cambiamenti da apportare, elaborare una nuova prospettiva sullo svolgimento del lavoro e capire quali siano le modalità ideali per introdurre una gestione di tipo digitale. Questo implica l’organizzazione di meeting tra i responsabili dei vari reparti per identificare i punti di forza e di debolezza di ogni attività: come migliorare il processo, cosa determina la sua inefficienza e in che modo intervenire per trovare un punto d’incontro tra intervento umano e intervento automatizzato. Durante questo percorso di analisi è implicito procedere per tentativi e simulazioni. Non è possibile trovare subito la soluzione perfetta per il proprio business, ma è naturale procedere a piccoli passi, calibrando con attenzione ogni passaggio, fino ad arrivare a un progetto di automazione completo, ma soprattutto tagliato su misura per la propria attività. Una volta definito il workflow, si viene a creare un modello di riferimento che necessita di continui miglioramenti e approvazioni. Anche questo fa parte di un processo più grande, che ha come ultimo scopo l’ottimizzazione dei processi industriali e non deve quindi spaventare le imprese. Ogni cambiamento ha le sue tempistiche ed è sicuramente meglio dedicare più tempo e risorse per definire un piano d’azione dettagliato piuttosto che ritrovarsi con le stesse problematiche di prima.

Vediamo le ragioni per cui conviene ad un’azienda automatizzare la produzione

1.Controllo delle fasi di elaborazione di una commessa La realizzazione di ogni commessa richiede un controllo totale per poter rispettare i tempi previsti da contratto. Si costituisce di più fasi lavorative, ognuna delle quali ha un obiettivo specifico. Attraverso l’utilizzo di un gestionale adatto, sarà possibile controllare lo stato della commessa in ogni singolo passaggio ed intervenire per correggere eventuali errori o ritardi.

2.Comunicazione più rapida e semplice tra i vari reparti aziendali Un aspetto sempre problematico, per diverse realtà aziendali, è la comunicazione tra i vari reparti, dal commerciale all’amministrativo, dal tecnico all’ufficio acquisti. Nello specifico, una volta confermato l’ordine il reparto commerciale informa il reparto tecnico sulle caratteristiche del progetto, che a sua volta viene comunicato all’ufficio acquisti per procedere con l’ordine dei materiali o dei servizi esterni. In questo passaggio di consegne, il gestionale permette di tenere sotto controllo tutte le variabili esistenti: costo del personale, costo del materiale, rispetto delle ore lavorative-ore preventivate, tempi di esecuzione, margini a disposizione per le diverse fasi di lavoro, guadagno effettivo per ogni commessa, carico di lavoro per ogni reparto.

3.Raccolta di informazioni con clienti e fornitori Un aspetto fondamentale per ogni impresa è la possibilità di accedere ai dati aziendali e recuperare in breve tempo le comunicazioni di interesse. Un gestionale permette di archiviare le informazioni di un cliente, di una commessa e/o di un’attività in modo sicuro e preciso, garantendo la massima velocità di consultazione.

4. Rapida analisi dei costi di commessa Tutto quello che finora riguardava la gestione cartacea o su Excel risulta obsoleto. L’analisi “umana” dello stato di avanzamento di ciascuna commessa comporta una perdita di tempo notevole, in quanto un incaricato deve occuparsi del controllo di ogni singola fase. Un gestionale permette di analizzare i costi e le tempistiche legate a ogni risorsa e se risultano delle discrepanze si può subito entrare nel dettaglio e cogliere le cause del problema per poter intervenire. Vengono infatti elaborati grafici e statistiche per semplificare ulteriormente l’analisi delle commesse.

5. Monitoraggio costante dei risultati Grazie all’automatizzazione dei processi industriali si rende possibile anche l’analisi dell’andamento totale del proprio business, sia nel breve che nel lungo periodo. Si può inoltre valutare in che termini questa scelta abbia inciso sulla redditività, quali attività richiedano più tempo e quali reparti necessitino di maggiore attenzione.

6. Possibilità di crescita in aumento E’ la conseguenza logica dei vantaggi precedentemente elencati. A partire da una comunicazione efficace, fino alla riduzione degli sprechi, all’ottimizzazione di ogni processo, all’analisi delle problematiche e al diretto intervento in tempo reale, l’azienda non può che crescere.



Torna alla pagina precedente